SHAVUOT


Questa festa del 6 di Sivan cade quest’anno nella diaspora il 15 e il16 di maggio. E’ questa una data fodamentale  che ci collega al Monte Sinai quando i comandamenti furono consegnati  a Mosheh dallo
Altissimo.
E’ questa una data che ha segnato una svolta fondamentale  nella storia della civilta’ umana ,una data memorabile, ineffabile per cui tutta l’umanita’ dovrebbe esserne grata.
Non e’ semplicemente una festa di ricorrenza ebraica. Tutta l’umanita’ dovrebbe festeggiare questo fausto giorno Eppure questa festivita’ è relegata come una festa minore. Non capisco cosa c’e’ di minore  a una ricorrenza di questo tipo quando è stata concessa all’umanita’ la regola di vita  che porta alla salvezza  vera  e al miglioramento sociale e alla pace universale.
Senza la Torah del monte Sinai, non ci sarebbe ebraismo né alcune delle grandi Religioni odierne.
Molti si chiedono come mai in questo giorno si ha l’obbligo tradizionale di mangiare  latticini.
Secondo me questa è una tradizione che risale ai primordi ebraici .Nel giorno in cui si danno i Comandamenti in cui il sesto  di essi suona” NON UCCIDERE”

Ora nel giorno devoto alla consegna dei Comandamenti sembra assurdo che  proprio in quel  giorno si debba uccidere per nutrirsi.

Il nostro indirizzo

Sinagoga di Siracusa



email: rabbisdimauro@hotmail.it

 

Preghiera Comunitaria

Mincha Venerdi e Sabato un'ora prima del tramonto

 

Sabato mattina alle ore 10:00

 

 

 

Novità

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Comunita Ebraica di Siracusa e Sicilia.